Musica per concentrarsi – Mind the Gum

Quando si devono studiare parecchie nozioni e si tende a distrarsi, un’alleata preziosa può essere della buona musica per concentrarsi.

Musica per concentrarsi nello studio: quale ascoltare?

I brani che consigliano gli esperti, per esempio, sono quelli di musica classica. Le composizioni di Chopin, Beethoven o Mozart sembrerebbero indurre a essere più focalizzati sul quello che si sta facendo in quel momento. Sono suggeriti anche autori contemporanei come Giovanni Allevi, Enya o Yann Tiersen. Come dimenticare, per gli ultimi due, le colonne sonore de “Il Gladiatore” e “Il favoloso mondo di Amelie”? Anche i suoni e i rumori della natura rientrano nella musica per studiare per tenere alta l’attenzione e stimolare la memoria. 

Musica per studiare meglio: i benefici  

È scientificamente provato che la musica influisca sui nostri livelli di umore, dal momento che ha un impatto importante sul nostro cervello. Parlavamo di brani classici o suoni naturali come musica per studiare meglio. Questo avviene perché le note che li caratterizzano tendono ad abbassare la quantità di cortisolo e adrenalina che scorre nelle vene, a beneficio del sistema nervoso. Quelle melodie, inoltre, sono utili per combattere lo stress e, allo stesso tempo, stimolare la capacità di ragionamento. Ma se hai bisogno di un istantaneo respiro zen e di ripartire con la giusta carica dopo un momento di blocco, prova a vedere anche testare Mind the gum per lo studio: il chewing gum funzionale, 100% naturale, ti fa ritrovare subito la concentrazione di cui hai bisogno. 

Perché serve la musica per concentrarsi nello studio  

Sapevi che ascoltare musica per concentrarsi nello studio soprattutto di prima mattina ti aiuta a ottenere maggiori risultati e a perdere meno tempo su libri e slides? Lo stesso forse si potrebbe dire anche per quanto riguarda la sfera professionale: infatti ascoltare musica di un certo tipo come quella consigliata nei paragrafi precedenti stimola la creatività, combatte lo stress e aiuta a elaborare idee originali. È stato dimostrato da alcune ricerche. Ma anche la memoria ne beneficia. Per esempio uno studio di Annette M. B. de Groot ha dimostrato che la musica di sottofondo nell’apprendimento delle lingue aiuta a imparare più vocaboli di una lingua straniera. In generale fai attenzione al volume: non deve essere mai troppo alto, altrimenti rischia di diventare un elemento di disturbo e distrazione. 

Musica per concentrarsi e Mind the Gum 

Quando si ha bisogno di una carica in più mentre si sta studiando, si può assumere Mind The Gum per concentrarsi meglio e memorizzare informazioni in meno tempo e con più efficacia. Mind the Gum è un integratore alimentare disponibile in diversi formati sotto forma di chewing gum. Grazie alla sua formulazione bilanciata, in ogni gomma sono presenti la dose giornaliera di Vitamine A, B e D, la quantità di caffeina di un caffè (50 mg), uniti agli effetti di Bacopa, Griffonia, Guaranà e Biotina. Ci sono anche teanina, minerali, coenzima Q10 e cromo. Senza zucchero, gluten free, privo di aspartame, con sole 3 calorie per gomma, questo integratore naturale è adatto a tutti. Grazie all’assorbimento sublinguale, i suoi effetti sono rapidi e duraturi. Acquistalo sul nostro e-commerce.

Scarica gratuitamente le guide di Mind The Gum per migliorare le tue performance mentali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu