Come si fa un business plan: 3 cose che non bisogna mai dimenticare               

Il piano industriale è un documento dettagliato che prende in esame tutte le aree di attività di un’impresa, offrendo una visione reale di un progetto imprenditoriale che deve essere lanciato. È dunque fondamentale che sia redatto in modo corretto. Ma come si fa un business plan? Si tratta di una guida strategica che raccoglie tutte le informazioni e le variabili necessarie per determinare un progetto imprenditoriale. La sua finalità è aiutare a chiarire l’idea di business e la sua fattibilità, comprendendo diverse informazioni tra cui strategie, attività di marketing, attività commerciali e previsioni finanziarie. Capire come si fa un business plan è importante perché, oltre a essere un mezzo che agevola i rapporti tra i neo imprenditori e gli enti di credito, rappresenta un biglietto da visita aziendale che potrebbe consentire di convincere eventuali finanziatori a investire nel progetto.

Come redigere un business plan in 5 mosse

Per scrivere un piano industriale occorre partire da una descrizione dell’attività imprenditoriale e del progetto che si intende avviare. Come si fa un business plan partendo dall’inizio? Innanzitutto bisogna specificare la forma giuridica della società, la compagine sociale e l’organico. Si prosegue con l’analisi di mercato in cui vanno evidenziati in particolare il target di riferimento, andamenti e tendenze del momento, i competitor e la modalità di distribuzione del prodotto o del servizio che si offre. Se vuoi sapere come redigere un business plan completo, non puoi prescindere dall’illustrare la strategia di marketing per comunicare e promuovere prodotti e servizi e il target di consumatori che intendi raggiungere. La seconda parte è prevalentemente numerica. È quella in cui vengono presentate le proiezioni economico patrimoniali e finanziarie che sono state prese in esame nella parte precedente. Dati particolarmente interessanti quando si sottopone il business plan a un potenziale finanziatore.

Business plan, come farlo: alcuni consigli           

Quanto tempo occorre e che strumenti servono per redigere un piano industriale? Per capire come fare un business plan in modo chiaro, efficace e competente non basta solo qualche ora a disposizione. In più occorrono competenze tecniche specifiche. Se all’interno di un gruppo o di un’impresa ci sono figure con conoscenze finanziarie e di marketing, la realizzazione del business plan viene affidata a loro. In caso contrario si può fare riferimento a consulenti esterni specializzati in questo servizio. Online sono disponibili diversi tool precostituiti e personalizzabili con passaggi guidati. Per sapere un business plan, come farlo nel modo più chiaro e completo è necessaria la collaborazione attiva con l’imprenditore, in possesso di determinate informazioni da inserire e responsabile delle decisioni da prendere.

Creare un business plan con Mind The Gum

Per redigere un business plan servono concentrazione, efficienza e serenità, andando a rimuovere alla radice tutto ciò che sovraccarica la mente di stress, preoccupazioni e distrazioni. Oltre a un’alimentazione corretta e al giusto riposo occorre una marcia in più? Ti arriva da Mind The Gum, l’integratore alimentare disponibile sotto forma di gomme da masticare. Presenta una formula innovativa a base di sostanze naturali, sali minerali e vitamine a rapido assorbimento. La combinazione di caffeina e teanina attiva attenzione ed energia mentale e, grazie al rilascio graduale, mantiene la concentrazione, combattendo la stanchezza mentale più a lungo. Acquistalo ora sul nostro e-shop o su Amazon.

Scarica gratuitamente le guide di Mind The Gum per migliorare le tue performance mentali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu