Lavoro agile, smart working: pro e contro

Durante gli ultimi mesi l’abbiamo sperimentato volenti o nolenti, e il lavoro agile smart working è diventato parte integrante della nostra vita.

Anche chi è sempre stato scettico nei confronti di questa modalità lavorativa si è trovato costretto a sperimentarla, e a constatarne i vantaggi e gli svantaggi.
Sicuramente, rappresenta una grande opportunità, ma allo stesso tempo, lavorare da casa richiede in molti casi uno sforzo maggiore in termini di concentrazione.

Ridefinire la propria routine non è cosa da poco: richiede una gestione del tempo diversa da quella a cui si era abituati in precedenza e una buona dose di energia mentale per affrontare in solitaria attività che si era abituati a svolgere assieme ad altri membri del team.

Smart working: significato e definizione

Quando si parla di smart working significato, si hanno spesso le idee confuse, specialmente qui in Italia, dove questa modalità era adottata da pochissime aziende prima del Covid.

Il lavoro agile prevede una totale autonomia del lavoratore nella gestione degli orari e nella scelta degli spazi, è un approccio flessibile e orientato al risultato.

Conseguire un obiettivo diventa il fine unico, e le tempistiche sono a totale discrezione del lavoratore.

Quando invece gli orari e gli oneri sono gli stessi del lavoro svolto in ufficio, non si parla di lavoro agile smart working, bensì di telelavoro, che è una modalità diversa e più ancorata ai vecchi parametri.

Attività di concentrazione smart working

Nel nostro paese, alcuni dati riportati da Linkedin relativi agli ultimi mesi di lockdown, evidenziano una crescita del numero di lavoratori a rischio burn out e di ore di straordinari.

Sicuramente, questi dati sono riconducibili anche alla situazione in cui questa nuova modalità è entrata a far parte delle nostre vite, una situazione che già di per sé ha messo l’intera popolazione a dura prova.

Svolgere attività di concentrazione smart working si è rivelato in molti casi faticoso e stressante, in quanto le persone sono state costrette a ripensare da zero la propria routine nel giro di poche settimane.

Saper organizzare il lavoro agile smart working è fondamentale, in quanto sarà parte della quotidianità ancora per diversi mesi, e in molti casi anche dopo che l’emergenza sarà rientrata del tutto.

Smartworking senza stress: prova Mind The Gum

Ognuno ha le sue tecniche per concentrarsi: c’è chi ascolta musica mentre lavora e chi preferisce fare una mezz’ora di yoga prima di iniziare la giornata di smart working.
Ma nei momenti in cui siamo alle prese con attività di concentrazione smart working e la stanchezza mentale inizia a farsi sentire, tenere sempre sulla scrivania un pacchetto di Mind The Gum, può essere davvero un’arma vincente.

Non un semplice chewing gum, Mind The Gum è un integratore alimentare 100% naturale la cui formula bilanciata contiene ben 15 componenti attive, che grazie all’assorbimento sublinguale hanno un effetto pressoché immediato, dando la giusta carica per affrontare le sfide quotidiane.

Inoltre, la masticazione è associata a una maggiore produttività e a minori problemi cognitivi, aumentando i livelli di cortisolo al mattino senza influenzare la frequenza cardiaca.

Cosa aspetti? Acquistalo ora sul nostro e-commerce o su Amazon.

Scarica gratuitamente le guide di Mind The Gum per migliorare le tue performance mentali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu