Trovare la motivazione per studiare: come riuscirci in 3 mosse

Quando la sessione si avvicina e la mole di studio diventa piuttosto consistente, trovare la motivazione per studiare non è sempre così scontato.

Senza un piano d’azione efficace, poi, può diventare ancora più arduo sedersi alla scrivania e trovare la concentrazione necessaria per preparare un esame.

È necessario prima di tutto stabilire quali sono le priorità, quali sono gli argomenti a cui è necessario dedicare più tempo e quali sono i testi da cui partire per avere una conoscenza esaustiva della materia.

Dopo aver stilato una tabella di marcia, sarà più facile affrontare la sessione, non senza mettere in pratica dei semplici ma fondamentali accorgimenti, che diano un’ulteriore spinta per tenere alta la motivazione studio.

Motivazione studio: organizzazione e strategia

Organizzazione e motivazione studio viaggiano di pari passo. Un’attenta pianificazione delle tempistiche che tenga conto della difficoltà dei vari argomenti, è fondamentale per raggiungere gli obiettivi e sentirsi motivati.

Analizza prima il materiale di studio e suddividilo per i vari giorni della settimana; attenzione a considerare sempre un margine d’errore e a prevedere l’imprevisto.

Cerca sempre di trovare la motivazione per studiare in ciò che fai: se è un percorso che hai intrapreso per scelta, tieni sempre a mente il perché e quali sono i tuoi obiettivi.

Altrettanto importante è la concentrazione. Fissare una pagina o una slide per mezz’ora non serve a nulla: se ti accorgi di non essere produttivo, concediti una pausa.

Motivazione psicologia: gli errori da evitare

Quando si parla di motivazione psicologia, s’intende l’insieme dei motivi che portano l’uomo a tendere verso un determinato obiettivo.

L’individuo valuta la meta da raggiungere in base ai suoi limiti e ai suoi mezzi, talvolta anche attribuendo i propri insuccessi a fattori esterni ed eventi incontrollabili.

Molto spesso, invece, è possibile prevenire ed evitare ciò che pensiamo dipenda da cause esterne, adottando un atteggiamento corretto ed evitando alcuni errori piuttosto comuni.

Primo tra tutti, quello di mettersi in competizione con gli altri studenti: è giusto considerare la media dei risultati in generali come metro di paragone per valutare meglio i propri, ma la competizione patologica va in ogni modo evitata. Tra tutti i modi di trovare la motivazione per studiare è sicuramente il peggiore.

Concentrazione e energia in lunghe ore: tenerla alta con Mind The Gum

Nel bel mezzo della sessione, quando state preparando due esami insieme o uno dei più importanti del vostro corso di laurea. Quando la pressione aumenta e i ritmi da sostenere si fanno più intensi, è capitato a tutti almeno una volta di sentirsi demotivati e voler mollare tutto.

Trovare la motivazione per studiare diventa sempre più difficile quando la stanchezza aumenta e la concentrazione cala.

Perciò, nei momenti in cui hai bisogno di concentrazione e energia in lunghe ore prova Mind The Gum, l’integratore energetico in forma di chewing gum, che contiene ben 15 componenti attive per mantenere concentrazione e combattere la stanchezza mentale.

La sua formula unica combina componenti attivi di qualità con le vitamine utili per il tuo cervello, e associa ai ben noti effetti stimolanti della caffeina, quelli rilassanti della teanina per ottenere risultati superiori a quelli ottenibili utilizzandole singolarmente.

Acquistalo subito sul nostro sito o su Amazon.

Scarica gratuitamente le guide di Mind The Gum per migliorare le tue performance mentali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu