RIENTRO A SCUOLA: COME AFFRONTARLO AL MEGLIO

È uno dei principali fattori di stress che colpisce bambini e ragazzini, che produce o aumenta in loro una pesante ansia da prestazione, tipica della nostra società ormai fin dall’infanzia. Il rientro a scuola può essere un momento parecchio critico, soprattutto se i genitori sono ancora più ansiosi rispetto ai figli e trasmettono loro un senso di angoscia e inadeguatezza. E se, a loro volta, soffrono per il ritorno alla quotidianità dopo un periodo di ferie e vacanze. Ma ci sono alcuni rimedi.

Facilitare il rientro a scuola: usate gradualità
Dopo non aver fatto nulla o quasi per un periodo più o meno lungo di tempo, rimettersi sui libri e alzarsi appena suona la sveglia non è immediato. Per facilitare il rientro a scuola, l’ideale sarebbe anticipare il ritorno ai ritmi di sempre di qualche giorno, agli sgoccioli della vacanza. In questo modo si evita un impatto traumatico con la ripresa della quotidianità. Sarebbe stato opportuno distribuire in modo regolare e uniforme i compiti delle vacanze e non aspettare l’ultimo momento per recuperare tutto, per tenersi allenati e non dover correre per recuperare quello che non si è fatto.

Rientrare a scuola senza stress: serve equilibrio
Se nel periodo estivo c’erano delle abitudini, delle attività gioiose che la famiglia faceva insieme, è bene non interromperle improvvisamente in modo repentino. Insistendo e pressandoli con lo studio, infatti, si otterranno risultati scarsi: meglio organizzare il tempo, alternando doveri e piaceri e imparando anche a gratificare i bambini e a premiarli. Per rientrare a scuola senza stress sarebbe opportuno, per un bambino o un ragazzino, continuare a condividere del tempo e a divertirsi con la famiglia e gli amici anche dopo le vacanze estive. Qualche idea? Fare colazione tutti insieme quando possibile, concedere un gelato o una pizza fuori, una gita fuori porta, una partita, un pomeriggio in piscina.

Stress da rientro a scuola: affrontalo in tre mosse
Spesso i più piccoli manifestano lo stress da rientro a scuola attraverso alcuni disagi e presentano malesseri come poco sonno, mal di testa o di pancia. Non buttare addosso ulteriore ansia, ma cerca di tranquillizzarli ribadendo la tua presenza e vicinanza, dedicando loro tempo e ascolto. Almeno un’ora prima di mandarli a letto, fai in modo che spengano tutti i dispositivi audiovisivi e tecnologici: la luce blu che emettono interferisce con il sonno. Fai in modo che seguano un’alimentazione leggera, varia e ben bilanciata.

Rientro a scuola: memoria al top
Lo sapevi che masticare chewing gum aumenta la memoria a breve e a lungo termine? È quanto emerso da diversi studi scientifici di settore. E questo può essere un’utile indicazione anche per il rientro a scuola, per la memoria e la concentrazione che devono ritornare a livelli elevati in poco tempo. Una ricerca dell’università della Northumbria (UK) ha evidenziato che masticare gomme ha effetti sull’abilità di apprendimento e sulla capacità di memorizzare e richiamare informazioni.

MIND THE GUM per rientrare a scuola col sorriso

Con MIND THE GUM, integratore naturale che contiene 15 componenti attive per concentrazione ed energia mentale, stimolanti, ma con effetti rilassanti, si sfruttano i benefici scientificamente provati. Un pacchetto di MIND THE GUM per rientrare a scuola col sorriso, nello zainetto dei tuoi figli, significa utilizzare un metodo sicuro: il prodotto è senza zuccheri, aspartame, glutine e lattosio, e contiene solo 3 calorie. La dose raccomandata di MIND THE GUM è di 3 gomme al giorno: in questo modo puoi vivere la tua giornata al meglio delle tue possibilità, dando più potere alla tua mente sia nello studio o lavoro che nel tempo libero. Acquista MIND THE GUM su Amazon e sul nostro e-commerce cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu
Cart Item Removed. Undo
  • No products in the cart.