COME AFFRONTARE LA MATURITÀ SENZA ANSIA E STRESS

Come affrontare la maturità senza farsi prendere dal panico? È una domanda che si staranno ponendo tutti gli studenti che saranno chiamati a sostenere l’esame di maturità 2019, tra poco meno di un mese.

Alcuni di noi lo ricordano ancora come un incubo, altri invece conservano un piacevole ricordo di un periodo di crescita e di transizione altamente formativo.

Ciò che sicuramente accomuna tutti quando si parla di esame di maturità, è quella sensazione di ansia da prestazione e paura dell’insuccesso che tutti – chi più, chi meno – abbiamo provato durante la preparazione delle prove.

D’altronde, si sa, l’esame di maturità è una delle prime prove importanti che siamo chiamati a sostenere nella vita ed è perfettamente normale avere timore di un giudizio negativo o svegliarsi di notte sognando di fare scena muta di fronte alla commissione.

Quindi, per i maturandi di quest’anno, ecco qualche consiglio utile su come affrontare la maturità senza sovraccaricarsi di stress e ottimizzare gli sforzi ottenendo migliori risultati.

Come prepararsi all’esame di maturità: il metodo di studio

 Innanzi tutto è bene partire da un assunto molto semplice, ma che spesso tendiamo a dimenticare: anche se decideste di passare 20 ore al giorno sui libri, non vi sentirete mai preparati come vorreste.

Dunque, bisogna farsi furbi: il primo passo per capire come prepararsi bene all’esame di maturità è definire un metodo di studio conforme ai propri ritmi e alle proprie modalità d’apprendimento.

Cominciate sempre dalla tabella di marcia: decidete quanto tempo dedicare ad ogni materia, in base alla quantità di materiale e al livello di difficoltà dell’argomento di studio, e cercate sempre di rispettarla al meglio.

Certo, a volte è necessaria qualche ora di studio extra, specialmente quando ci capita di sottovalutare la complessità di un argomento o di commettere un errore nella stima del tempo necessario per memorizzarlo.

L’importante è capire quando studiare una o due ore in più è davvero utile: se vi rendete conto che continuate a fissare la stessa pagina da mezz’ora senza ricordare nulla di ciò che leggete, meglio prendersi una pausa e poi ricominciare.

Inoltre, avvaletevi sempre dell’aiuto delle mappe concettuali: sono uno strumento di comprensione e di rielaborazione davvero utilissimo che, se usato correttamente, può arrivare anche a dimezzare le tempistiche di apprendimento.

Utilizzare internet, ma in modo intelligente

 Il web, al giorno d’oggi, è lo strumento di conoscenza più potente che abbiamo a nostra disposizione, ma saperlo utilizzare in modo davvero smart non è così scontato.

Specialmente quando siamo costretti a restare inchiodati alla scrivania per ore, la tentazione di aprire i social o di mettersi a chattare è forte ma non bisogna cedere: anche se state morendo dalla voglia di scoprire chi si nasconde dietro quella notifica, perdere il filo del discorso durante lo studio può comportare il doppio della fatica per riprenderlo in un secondo momento.

I social, poi, possono avere un effetto “buco nero”, risucchiandoci per ore anche se li apriamo con l’intenzione del “solo 5 minuti”.

Quindi, giocate d’astuzia: nella vostra tabella di marcia prevedete sempre un paio di pause di mezz’ora durante il pomeriggio e aprite le vostre app social solo in quell’arco di tempo prestabilito.

Per il resto del tempo, usate internet per ricerche e approfondimenti che siano pertinenti con gli argomenti di studio, cercare il significato delle parole che non conoscete, e arrivare all’esame con una preparazione più completa!

Maturità: consigli per migliorare la concentrazione

 Il metodo e gli accorgimenti di cui abbiamo parlato fino ad ora sono molto importanti. Ma come affrontare la maturità se manca la concentrazione? Converrete con noi che è impossibile…

Potrete anche organizzare la vostra giornata di studio nei minimi dettagli, ma se vi lascerete distrarre da ogni minima cosa che si muove attorno a voi, il risultato non sarà di certo soddisfacente.

D’altronde, si sa, d’estate non è facile mettersi sui libri, specialmente se fuori c’è il sole e i vostri amici sono già in spiaggia a postare foto in costume.

Ma non temete, c’è una soluzione a questo problema, rapida ed efficace, e si chiama MIND THE GUM.

Ben 15 componenti attive in un unico chewing gum, tra cui caffeina, teanina e biotina.

Combattere la stanchezza mentale e apportare la dose di energia ideale per affrontare ogni prova importante non è mai stato così semplice: tutto ciò che dovete fare è scartare e masticare.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato gli effetti della masticazione su concentrazione e memoria; inoltre, grazie all’assorbimento sub-linguale, MIND THE GUM assicura un’azione rapida ed efficace, dal momento che entra direttamente in circolazione evitando il passaggio intestinale.

Provalo subito!

Puoi acquistare MIND THE GUM® su Amazon e sul nostro e-commerce cliccando qui

E in bocca al lupo per il tuo esame di maturità!

Scarica gratuitamente le guide di Mind The Gum per migliorare le tue performance mentali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu
Cart Item Removed. Undo
  • No products in the cart.